David di Donatello 2019 – I vincitori

David di Donatello 2019: Dogman si prende tutto

Nella serata di mercoledì 27 marzo si sono tenuti i David di Donatello 2019. A farla da padrone è stato Dogman, che ha dominato in ben 9 categorie su 10. Ma vediamo con precisione tutti i vincitori:

David di Donatello 2019

– Miglior film: ‘Dogman’ di Matteo Garrone

– Miglior regia: Matteo Garrone per ‘Dogman’

– Miglior regista esordiente: Alessio Cremonini per ‘Sulla mia pelle’

– Miglior attore protagonista: Alessandro Borghi (‘Sulla mia
pelle’ di Alessio Cremonini)

– Miglior attrice protagonista: Elena Sofia Ricci (‘Loro’ di
Paolo Sorrentino)

– Miglior attore non protagonista: Edoardo Pesce (‘Dogman’ di
Matteo Garrone)

– Miglior attrice non protagonista: Marina Confalone (‘Il vizio
della speranza’ di Edoardo De Angelis)

– Miglior sceneggiatura originale: Matteo Garrone, Massimo
Gaudioso e Ugo Chiti (‘Dogman’)

– Miglior sceneggiatura non originale: James Ivory, Luca
Guadagnino e Walter Fasano (‘Chiamami col tuo nome’ di Luca
Guadagnino)

– Miglior produttore: Cinemaundici e Lucky Red
Miglior autore della fotografia: Nicolaj Bruel (‘Dogman’ di
Matteo Garrone)

– Miglior musicista: Sascha Ring e Philipp Thimm
(‘Capri-Revolution’ di Mario Martone)

David di Donatello 2019

– Miglior canzone originale: ‘Mistery of love’ di Susfjan
Stevens (‘Chiamami col tuo nome’ di Luca Guadagnino)

– Miglior scenografo: Dimitri Capuani (‘Dogman’ di Matteo
Garrone)

– Miglior costumista: Ursula Patzak (‘Capri-Revolution’ di
Mario Martone)

– Miglior truccatore: Dalia Colli e Lorenzo Tamburini (‘Dogman’
di Matteo Garrone)

– Miglior acconciatore: Aldo Signoretti (‘Loro’ di Paolo
Sorrentino)

– Miglior montatore: Marco Spoletini (‘Dogman’ di Matteo
Garrone)

– Miglior suono: Maricetta Lombardo, Alessandro Molaioli,
Davide Favargiotti, Mauro Eusepui, Mirko Perri e Michele
Mazzucco (‘Dogman’ di Matteo Garrone)

– Migliori effetti visivi: Victor Perez (‘Il ragazzo invisibile – Seconda generazione’ di Gabriele Salvatores)

– Miglior documentario: ‘Santiago, Italia’ di Nanni Moretti

– Miglior film straniero: ‘Roma’ di Alfonso Cuaron

David di Donatello 2019

– Miglior cortometraggio: ‘Frontiera’ di Alessandro Di Gregorio

– Premio David Giovani: ‘Sulla mia pelle’ di Alessio Cremonini

– David dello Spettatore: ‘A Casa tutti bene’ di Gabriele Muccino

– David alla carriera: Tim Burton

– David Speciale: Uma Thurman

– David Speciale: Dario Argento

– David speciale: Fratesca Lo Schiavo

Le recensioni dei film vincitori:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *