Midsommar (2019) di Ari Aster: La Recensione

Midsommar (2019) di Ari Aster: La Recensione

Midsommar – Un folk thriller devastante Midsommar è un film complesso. Ari Aster confeziona un prodotto che mescola diversi generi, dal thriller, al drammatico, con un retrogusto “teen”. Le tematiche affrontate sono tantissime: il lutto, la diversità culturale, il paganesimo, l’amore non corrisposto e molto altro.  Midsommar – La tecnica Il film è oggettivamente confezionatoLeggi di più a riguardoMidsommar (2019) di Ari Aster: La Recensione[…]

I Am Mother (2019) di Grant Sputore: La Recensione

I Am Mother (2019) di Grant Sputore: La Recensione

I Am Mother: Un altro prodotto affascinante targato Netflix Dopo Annientamento di Alex Garland, Netflix distribuisce un altro thriller fantascientifico di matrice indipendente: “I am mother” di Grant Sputore. Direttamente dal Sundance film festival, approda sulla piattaforma di streaming più famosa al mondo, e lo fa in grande stile. Stiamo parlando di un film, cheLeggi di più a riguardoI Am Mother (2019) di Grant Sputore: La Recensione[…]

Destroyer (2019) di Karyn Kusama: La Recensione

Destroyer (2019) di Karyn Kusama: La Recensione

Destroyer: la vendetta di Nicole Kidman Erin Bell, agente sotto copertura in una tra le più pericolose gang della California, deve far saltare il suo status di infiltrata a causa di un colpo andato male. Sedici anni dopo, il capo della gang, Silas, dà nuovi segni della sua presenza, ma questa volta Erin deve catturarloLeggi di più a riguardoDestroyer (2019) di Karyn Kusama: La Recensione[…]

La casa di Jack (2019) di Lars Von Trier: La Recensione

La casa di Jack (2019) di Lars Von Trier: La Recensione

Quel buon vecchio psicopatico di Lars Von Trier torna sulla piazza con un capolavoro assoluto: La casa di Jack, un film che racconta la storia di un serial killer con tendenze artistiche e filosofiche e un disturbo ossessivo-compulsivo per la pulizia. L’opera vede come protagonista un Matt Dillon più in forma che mai a cuiLeggi di più a riguardoLa casa di Jack (2019) di Lars Von Trier: La Recensione[…]

5 Film di nicchia da non perdere

5 Film di nicchia da non perdere

5 Film quasi sconosciuti che devi assolutamente vedere Il mondo del cinema è pieno di film che passano in secondo piano e non vengono considerati dal grande pubblico. Merito di distribuzioni non proprio favorevoli, sfortuna o budget troppo bassi. I film di questa lista sono sicuramente ottimi prodotti, ma che probabilmente non avrete mai sentito,Leggi di più a riguardo5 Film di nicchia da non perdere[…]

Recensione “Contrattempo”

Recensione “Contrattempo”

Contrattempo: il giallo Spagnolo alla conquista di Netflix Questa pellicola del 2016, sconosciuta ai più, racconta di Adrián Doria, imprenditore spagnolo di grande successo,che si trova agli arresti domiciliari con l’accusa di aver ucciso, in uno sperduto hotel di montagna, la sua amante Laura. Adrián, dopo essersi professato innocente, ha assunto la celebre avvocatessa VirginiaLeggi di più a riguardoRecensione “Contrattempo”[…]

Recensione di “Un piccolo favore”

Recensione di “Un piccolo favore”

Dopo aver diretto lo squallido ​Spy e l’orrendo remake di ​Ghostbusters, Paul Feig non si ferma e vuole torturare ancora gli spettatori di tutto il mondo dirigendo ​Un piccolo favore. Il film parla di Stephanie (Anna Kendrick), una madre single che gestisce un​ ​blog di ricette, stringe un’amicizia con Emily (Blake Lively), lavoratrice in carriera,Leggi di più a riguardoRecensione di “Un piccolo favore”[…]

Recensione di “Widows – Eredità criminale”

Recensione di “Widows – Eredità criminale”

McQueen cambia il genere ma non cambia il risultato Steve McQueen, dopo l’exploit agli Oscar con 12 anni schiavo (2014), ha stupito un po’ tutti tornando a cimentarsi con un progetto di genere. Infatti, in collaborazione con Gillian Flynn (L’amore bugiardo – Gone Girl) ha scritto la sceneggiatura di questo heist movie, prendendo spunto dallaLeggi di più a riguardoRecensione di “Widows – Eredità criminale”[…]

Recensione di “Soldado”

Recensione di “Soldado”

Sollima alla conquista di Hollywood Che l’Italia ormai abbia riconquistato un po’ di credibilità anche a Hollywood è un dato di fatto. Dopo l’acclamazione di Sorrentino e Guadagnino, un altro dei nostri si sta facendo strada oltreoceano. Ovviamente stiamo parlando di Stefano Sollima, regista dell’ottimo Suburra (2015) e della prima stagione di Gomorra. Ma laLeggi di più a riguardoRecensione di “Soldado”[…]