Shazam! (2019) di David F. Sandberg: La Recensione

Shazam!: Buone le intenzioni, meno in risultato

Billy Batson (Asher Angel) è un ragazzo di 15 anni con una complicata situazione familiare, verrà scelto dal Mago Shazam per diventare il suo “campione” e proteggere il pianeta da magiche forze oscure. Da quel momento in avanti Billy potrà diventare un eroe ogni volta che pronuncerà la parola “Shazam!”.

Shazam! - frame del film

Date le premesse molto interessanti e sicuramente atipiche per un film del genere, le aspettative per questo film erano abbastanza alte. La regia di David F. Sandberg fa il suo dovere e, pur provenendo dall’horror come il suo collega James Wan (Aquaman), riesce a girare una pellicola divertente e scorrevole per tutta la sua durata, con alcune scene d’azione veramente ben girate. Gli attori sono tutti molto bravi, e il casting di Zachari Levi è azzeccatissimo per il personaggio che deve interpretare.

Il problema principale di questo film sta nel tentativo di uniformarsi allo stile Marvel, con ritmi veloci, un eccessivo umorismo e nemici poco carismatici, perdendo così l’identità dell’universo cinematografico DC. La narrazione avrebbe funzionato di più se si fosse presa i suoi tempi sulle tematiche personali del giovane Billy, degli altri comprimari e del villain interpretato da Mark Strong. Soffermandosi proprio sul cattivo, notiamo come le sue motivazioni dopo un determinato evento nel film, diventano nebulose e poco chiare facendolo apparire come un nemico fine a se stesso e fin troppo macchiettistico, complici anche un’interpretazione sopra le righe e un character design un po’ kitsch. Altro aspetto altalenante è la CGI, che in alcuni momenti è davvero ben fatta, ma che in altri risulta quasi imbarazzante.

Shazam! - frame del film

Ebbene sì, questo film di origini è troppo simile a moltissimi altri, quando poteva avere una marcia in più, date le premesse davvero uniche che questo personaggio può dare. La DC ha fatto un compitino, che nel complesso funziona e diverte, specialmente i più giovani, ma che si ferma lì e non va oltre. Dobbiamo davvero rassegnarci al fatto che film come i Batman di Nolan o gli Spiderman di Raimi non torneranno più? Io, spero sinceramente di no.

Voto: 6,5

A cura di Federico Antosiano

4 opinioni riguardo a “Shazam! (2019) di David F. Sandberg: La Recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *