Miglior film agli Oscar 2019 – Le previsioni di Kowalski

Oscar 2019 – Miglior Film

Anche quest’anno siamo giunti al periodo caldo degli Oscar, e anche io, come tutti, voglio fare le mie previsioni sull’assegnazione all’ambita statuetta per il Miglior Film! Ditemi nei commenti se concordate con la mia classifica. Buona lettura!

8) Black Panther

Miglior film

All’ultimo posto di questa speciale classifica non può che esserci il tanto discusso Black Panther, pellicola della Marvel che racconta la genesi del supereroe del Wakanda. Benché il film sia davvero di pregevole fattura, non merita minimamente di finire tra i migliori film dell’anno, più che altro per l’agguerrita concorrenza rimasta a bocca asciutta (Per citarne solo alcuni The Mule, The wife, First Man)

Chance di vittoria: 1%

7) Bohemian Rhapsody

Miglior film

Altra candidatura piuttosto forzata e fuori luogo è quella del biopic su Freddie Mercury. Il film girato da Bryan Singer è un prodotto di discreta qualità, fatto per impressionare la massa con sequenza davvero spettacolari, ma che in realtà nasconde molti difetti come la debole sceneggiatura. Probabilmente la candidatura in questa sezione è frutto dell’incasso spropositato ai botteghini. Ormai si sa, il trend è questo e non si può fermare.

Chance di vittoria: 3%

6) A star is born

Miglior film

Dal sesto posto possiamo iniziare a parlare di film che secondo me meritano di stare in questa classifica. A star is born, ennesimo remake di È nata una stella (1937), vede alla regia l’abile e talentuosa mano di Bradley Cooper, qui in veste anche di attore protagonista, affiancato dalla celebre cantante Lady Gaga. Il film nel complesso è un prodotto che dona freschezza alla storia originale, non risultando mai banale. Da segnalare la notevole interpretazione di Lady Gaga.

Chance di vittoria: 4%

5) BlacKkKlansman

Miglior film

BlacKkKlansman è la pellicola che vede il grande ritorno di Spike Lee alla regia. Il film, accolto da una lunga standing ovation al Festival di Cannes, è stato un successo sia di critica che di pubblico, grazie alla brillantezza nell’affrontare un tema così controverso e anche per l’ottima interpretazione di Adam Driver.

Chance di vittoria: 5%

4) Vice – L’uomo nell’ombra

Miglior film

Medaglia di legno per la pellicola che vede la nuova camaleontica trasformazione di Christian Bale, qui nelle vesti di Dick Cheney, l’oscuro vicepresidente degli Stati Uniti ai tempi di George W. Bush. Il film si mostra come un grande affresco sull’America e sul potere. McKay porta in scena una storia ironica e pungente, girata e montata benissimo, impreziosita poi dalla gigantesca interpretazione di Christian Bale, favorito per il premio come Miglior Attore Protagonista.

Chance di vittoria: 7%

3) Roma

Miglior film

Il capolavoro di Cuarón, che fino ad ora ha fatto incetta di premi, si piazza al terzo posto solo perché sarà molto difficile vederlo trionfatore anche nella categoria Miglior Film, dato ormai per sicuro il premio come Miglior Film Straniero. Il regista messicano ha confezionato un ritratto perfetto del Messico degli anni ’70, andando probabilmente ad assicurarsi i premi come Miglior Regia e Miglior Fotografia.

Chance di vittoria: 10%

2) La Favorita

Miglior film

Yorgos Lanthimos, dopo il successo de Il sacrificio del cervo sacro (2018), torna con questo film in costume che vede la partecipazione di star del calibro di Olivia Colman, Emma Stone e Rachel Weisz. Il risultato nel complesso è magnifico. La ricostruzione del regno della Regina Anna è minuziosa, le scenografie sono magnifiche, le attrici sono in parte come non mai e la sceneggiatura, come in ogni film di Lanthimos, è il vero fiore all’occhiello della pellicola.
Non riesco a trovare dei difetti in questo lungometraggio e probabilmente lo vedo come l’unico possibile rivale del film che andremo a trattare qui sotto.

Chance di vittoria: 20%

1) Green Book

Miglior film

Qui probabilmente ci troviamo di fronte al film dell’anno. Ma non parliamo solo dal punto di vista tecnico e quant’altro, perché probabilmente sia Roma che La Favorita sono superiori. Considero Green Book il reale favorito in questa categoria perché riesce ad unire un po’ tutti, sia il pubblico occasionale che i veri cinefili. Comunque, la pellicola rimane di altissima qualità, sia per le interpretazioni di Viggo Mortensen e Mahershala Ali (favorito nella sezione Miglior Attore non Protagonista) che per la brillantissima sceneggiatura co-scritta da Peter Farrelly.

Chance di vittoria: 50%

Guarda il trailer di Green Book

Dopo aver letto la mia opinione sui film candidati non ci resta che aspettare la notte degli Oscar e conoscere il risultato finale!

A cura di Kowalski

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *