Recensione di “Spider-Man: Un nuovo universo”

Spider Man

Spiderman: un nuovo universo è il film di super eroi dell’anno. Gli sceneggiatori di “Lego Movie” portano sul grande schermo un cinefumetto incredibile e rivoluzionario dal punto di vista dell’animazione.In una realtà alternativa, Spiderman è stato ucciso e al suo posto c’è lo studente afroamericano Miles Morales. Un giorno, per colpa di un esperimento di Kingpin, Miles dovrà collaborare con degli uomini ragno di altre dimensioni: un Peter Parker a lui alternativo, Gwen Stacy alias Spider-Gwen, Spiderman noir, Spider-Ham e una Spiderman “Manga” per salvare New York.

Spider Man

Questa storia, che poteva cadere nella confusione generale, risulta chiara, coinvolgente, divertente e introspettiva, nonostante qualche piccola sbavatura nella seconda parte che però non va a disturbare la narrazione. Un plauso speciale va alla tecnica di animazione, mai vista prima e dal forte impatto visivo, in grado di farci sentire all’interno di un fumetto, specialmente nelle scene d’azione (che sono delle chicche, specialmente sul finale). Questo film sull’amichevole ragno di quartiere è quindi ben riuscito, probabilmente il migliore sul personaggio dai tempi di Spider-Man 2 di Sam Raimi. Attendo con ansia gli spin off sugli uomini ragno alternativi e un eventuale seguito in questo multiverso animato targato Sony.

A cura di: Federico Antosiano

Voto: 8.5

Altre recensioni di film al cinema:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *